News

Scadenza domande di riduzione della TARI

Si informa che entro il 31 Gennaio occorre che le imprese interessate presentino la domanda annuale di riduzione della TARI.

25 gennaio 2018
Ricordiamo infatti che i vari regolamenti comunali riportano in generale che, relativamente alle attività per le quali sia documentata una contestuale produzione di rifiuti urbani o assimilati e di rifiuti speciali non assimilati o di sostanze comunque non conferibili al pubblico servizio, ma non sia obiettivamente possibile o sia sommamente difficoltoso individuare le superfici escluse da Tributo, la superficie imponibile è calcolata forfettariamente, applicando alle superfici dei locali in cui vengono prodotti rifiuti speciali non assimilati una percentuale di abbattimento (che non potrà essere superiore al 30%).

Per fruire dell’agevolazione indicata, gli interessati devono:
- indicare nella denuncia originaria o di variazione il ramo di attività e la sua classificazione (industriale, artigianale, commerciale, di servizio, ecc.), nonché le superfici di formazione dei rifiuti o sostanze, indicandone l’uso e le tipologie di rifiuti prodotti (urbani, assimilati agli urbani, speciali, pericolosi, sostanze escluse dalla normativa sui rifiuti) distinti per codice CER;
- comunicare entro il 31 gennaio dell’anno successivo a quello di riferimento i quantitativi di rifiuti prodotti nell’anno, distinti per codici CER, allegando la documentazione attestante lo smaltimento presso imprese a ciò abilitate.

Per informazioni contattare CETUS 0187984273 - cetus.sp@cna.it - http://www.ambientesicurezzalaspezia.it/

Pagina generata in 0.26497602462769 secondi