News

Precisazioni su Cavi CPR

29 novembre 2017
il Servizio Tecnico Centrale del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici ha ufficialmente precisato che:
“Il Regolamento (UE) n. 305/2011, e quindi il D.Lgs 106/2017, non intervengono in alcun modo sulle eventuali regole tecniche obbligatorie per la progettazione ed esecuzione delle opere, ma riportano, unicamente, le regole inerenti la commercializzazione ai fini del conseguente impiego dei prodotti.
Su quest’ultimo aspetto, in merito al caso particolare dei cavi rientranti nel campo di applicazione della norma europea armonizzata EN 50575:2014 “Cavi di energia, comando e comunicazioni — Cavi per applicazioni generali nei lavori di costruzione soggetti a prescrizioni di reazione al fuoco”, si conferma che dal 01.07.2017, data di fine del periodo di coesistenza indicata dalla Commissione europea nella apposite comunicazioni in GUUE, possono essere immessi sul mercato soltanto prodotti ricadenti nel campo di applicazione della suddetta norma europea armonizzata, corredati della Dichiarazione di Prestazione emessa dal fabbricante ai sensi dell’articolo 4 del Regolamento (UE) n. 305/2011 e, quindi, della relativa marcatura CE. Possono comunque essere ancora impiegati prodotti ricadenti nel campo di applicazione della EN 50575 legalmente immessi sul mercato prima del 01.07.2017, purché si fornisca evidenza documentale di tale prima immissione sul mercato. Al riguardo si ritiene opportuno che gli operatori della filiera coinvolti (fabbricante, importatore, distributore, utilizzatore, costruttore, direttore dei lavori, etc.) acquisiscano e conservino prova documentale della suddetta legale immissione sul mercato precedente al 01.07.2017.”

La precisazione del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici conferma, in pratica, quanto da sempre sostenuto da CNA Installazione Impianti e cioè che i cavi acquistati entro il 30 giugno 2017 devono essere considerati legalmente immessi sul mercato e pertanto possono essere utilizzati senza limiti temporali (in pratica sino ad esaurimento scorte) senza per questo violare alcuna norma o provvedimento.

Pagina generata in 0.22724604606628 secondi