News

05-01-2018

Approvate linee guida per prevenire il rischio biologico nei servizi necroscopici e onoranze funebri

Al fine di minimizzare il rischio di contrarre una malattia infettiva nello svolgimento delle diverse attività

Si informa che la Conferenza Stato-Regioni, con l’ Atto n. 198 del 9/11/2017, ha approvato le linee guida per la prevenzione del rischio biologico nel settore dei servizi necroscopici, autoptici e delle onoranze funebri.

Dal momento che tutti i soggetti deceduti devono essere considerati potenzialmente infetti per chiunque ne venga a contatto diretto, l'obiettivo perseguito dalle linee guida è quello di minimizzare il rischio di contrarre una malattia infettiva nello svolgimento delle diverse attività degli addetti ai servizi necroscopici, autoptici e delle pompe funebri, evidenziando i punti critici a maggior rischio di trasmissione nell'ambito delle procedure operative adottate, per i quali risulta necessario garantire standard ambientali minimi e misure organizzative, informative e formative adeguate.

Le linee guida non sono ancora   dettaglio

05-01-2018

Possibilità di circolazione di attrezzature non confromi

Cetus informa in merito alla cessione di attrezzature, dispositivi di protezione individuale e impianti non conformi

Si informa che, la Commissione Interpelli in materia di sicurezza sul lavoro, presso il Ministero del lavoro fornisce indicazioni, in risposta ad un quesito posto dalla Regione Friuli Venezia Giulia (Interpello n. 1 del del 13/12/2017), sulla possibilità di circolazione (vendita, noleggio, concessione in uso o locazione finanziaria) di attrezzature, Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) e impianti non conformi perché privi delle necessarie condizioni di sicurezza, alla luce di una recente sentenza della Cassazione Penale, Sez. 3, 01 ottobre 2013, n. 40590.

La Commissione ritiene che sia possibile la circolazione, in deroga al divieto imposto nel TU sicurezza, quando non vi sia previsione di utilizzo, ma con esclusivo e documentato fine demolitorio o riparatorio per la messa a norma, nonché la mera esposizione al pubblico.

05-01-2018

Nuova norma sui sacchetti bio a pagamento

Nota alle imprese sul tema da parte di CNA

“I prezzi dei sacchetti di frutta e verdura varieranno da un minimo di 2 fino ad un massimo di 10 centesimi. I sacchetti, rigorosamente biodegradabili, non potranno essere riutilizzati una seconda volta. Il divieto è imposto per motivi igienici, anche se i critici del provvedimento sostengono che sia una scelta dettata più dai ricavi per lo Stato che per motivi di sicurezza alimentare e ambientale. Non è un mistero che parte del ricavo generato dalla vendita dei sacchetti a pagamento sarà poi girato alle casse dello Stato dagli esercenti sotto forma di Iva e imposta sul reddito. D’altronde, 2 centesimi non fanno rumore, anche se alla lunga quei centesimi per ciascuna busta potrebbe avere una ripercussione economica importante sul portafoglio di ciascuno.

Come CNA abbiamo criticato non solo il provvedimento ma come è stato approvato in Par   dettaglio

04-01-2018

Fondo strategico regionale a sostegno delle cooperative sociali

Finanziamenti agevolati (di minimo 10mila euro e massimo 50mila euro, fino all’80% del piano di sviluppo), rimborsabili in 6 anni, attraverso il fondo rotativo, a sportello.

Fondo strategico:Finanziamenti per il sostegno e lo sviluppo delle attività delle Cooperative sociali e dei loro Consorzi attraverso il Fondo strategico regionale (stanziamento 500mila euro).

Le cooperative potranno utilizzare il finanziamento per l’acquisto di macchinari, attrezzature, arredi, software; opere murarie, spese di progettazione; costi per rilascio di garanzie a supporto del finanziamento.

Il piano di sviluppo deve essere avviato successivamente alla presentazione della domanda di finanziamento, gli interventi devono essere realizzati entro 18 mesi dalla concessione del finanziamento e la rendicontazione deve essere inviata entro 60 giorni dal completamento dell’intervento.

Possono accedere alle agevolazioni due tipologie di cooperative sociali:

la prima tipologia, che rappresenta circa il 60% della cooperazi   dettaglio

04-01-2018

Contributi per la partecipazione a fiere ed eventi per l’internazionalizzazione

Una misura mesa a disposizione dalla Camera di Commercio

La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura Riviere di Liguria, mette a disposizione delle micro, piccole e medie imprese con sede legale o sede operativa nel territorio di propria competenza, per supportare il processo di internazionalizzazione, dei contributi allo scopo di favorire la partecipazione a fiere ed eventi in Italia e all’estero, nel rispetto della legislazione vigente “de minimis”. A tal fine ha stanziato l’importo di Euro 75.000.

Con delibere di Giunta camerale n. 107 del 2 ottobre 2017, n. 131 del 9 novembre 2017 e con determinazione del Dirigente dell’Area Sviluppo economico n. 474 del 21 novembre 2017 è stato approvato il Bando a sportello per l’erogazione di contributi per la partecipazione a fiere ed eventi per l’internazionalizzazione.

La Camera di Commercio estende i benefici economici previsti dal presente band   dettaglio

04-01-2018

Gestione Pneumatici Fuori Uso (PFU)

Nuovi importi dei contributi per il Consorzio Ecotyre per il 2018

Sono stati pubblicati nel sito internet del Consorzio Ecotyre, i nuovi importi dei contributi ambientali per il 2018 da applicare fino al 31/12/2018 per la gestione dei pneumatici fuori uso (PFU) nel mercato del ricambio del Consorzio Ecotyre.

I nuovi importi, sensibilmente aumentati rispetto a quelli precedenti, sono consultabili nella Sezione "Il sistema di gestione PFU", selezionando "Contributo ambientale" e nella tabella allegata.

In merito al contributo ambientale PFU ricordiamo che:
- l'importo è fissato in Euro/pneumatico (IVA esclusa) a seconda delle diverse tipologie e del peso dei pneumatici;
- l'importo del contributo deve essere indicato sul documento fiscale (fattura/scontrino fiscale/ricevuta fiscale) di vendita dei pneumatici in riga separata, con la seguente dicitura "   dettaglio

04-01-2018

Sistri, proroga anche per il 2018

Sono state confermate e riproposte anche per il 2018 le disposizioni già previste per il 2017.

Si informa che, in tema di SISTRI, con la legge di bilancio 2018 (Legge 27 dicembre 2017 n.205 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.302 del 29/12/2017), art.1 commi 1134 e 1135 sono state confermate e riproposte anche per il 2018 le disposizioni già previste per il 2017.

Pertanto resta confermato che fino al subentro del nuovo concessionario, e comunque non oltre il 31/12/2018, NON si applicano le sanzioni per la violazione delle regole di funzionamento del sistema, ad eccezione di quelle relative all'omessa iscrizione e all'omesso pagamento del contributo, applicabili già dal 1/4/2015;

Per l'omessa iscrizione e l'omesso pagamento del contributo le sanzioni sono ridotte del 50%, ma solo fino al 31/12/2018 e comunque la data di subentro del nuovo concessionario. Quindi i nuovi importi delle sanzioni applicabili vanno da 7.75   dettaglio

04-01-2018

Divieti di circolazione 2018 per i veicoli di massa superiore a 7,5 tonnellate

Direttive e calendario per le limitazioni alla circolazione stradale fuori dai centri abitati nell'anno 2018 nei giorni festivi e particolari.

Il Decreto 19 Dicembre 2017, recante il calendario dei divieti di circolazione fuori dai centri abitati per l’anno 2018 per i veicoli di massa superiore a 7,5 tonnellate, è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale Serie Generale n° 303 del 30 Dicembre 2017.

Il CALENDARIO 2018 contiene un monte ore complessivo di divieti (986 ore - 86 giorni comprensivi delle domeniche e dei giorni festivi che cadono di giorno feriale) analogo a quello stabilito per l’anno 2017 ed inferiore a quello del 2015, 2014 e 2013 (rispettivamente 1.005, 1.096 e 1.104 ore) ma con qualche ora in meno di divieto che cade nei giorni lavorativi (sempre rispetto all’anno 2017).

Si riporta l'articolo 1.

E' vietata la circolazione, fuori dai centri abitati, ai veicoli ed ai complessi di veicoli, per il trasporto di cose, di massa complessiva massima autorizz   dettaglio

03-01-2018

I noleggiatori con conducente di CNA e Confartigianato hanno incontrato la Presidente dell'AdSP

Dopo l’estate il bando di gara per l’affidamento della concessione. Intanto, già a fine gennaio, la gara "ponte".

L'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale è uscita dal consorzio Discover, facendosi liquidare dai soci le quote. Per la stagione 2018 verrà fatta a fine gennaio una gara “ponte” a tempo per la gestione del terminal crociere e dei servizi alle compagnie. Dopo l’estate verrà fatto un secondo bando di gara per l’affidamento della concessione. Le compagnie armatrici Royal Caribbean ed MSC Crociere hanno presentato un importante progetto volto alla presa in carico dei servizi al comparto crocieristico nonché per la realizzazione e la gestione della nuova Stazione Marittima. Parliamo di interventi di svariati milioni di euro. L'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Orientale crede nel turismo crocieristico e investirà sul settore, realizzando in accordo con il Comune della Spezia opere infrastrutturali per accoglie   dettaglio

03-01-2018

CNA La Spezia interviene in merito alle nuove disposizioni per la commercializzazione delle borse di plastica.

Baruzzo:"la finalità dal punto di vista della sostenibilità ambientale non può che essere condivisibile, ma l’obbligatorietà del pagamento crea un problema".

“L’utilizzo sconsiderato e lo spreco legato alle borse di plastica è stato regolamentato e limitato con la conversione in legge del cosiddetto "Decreto crescita mezzogiorno" dove sono state introdotte nuove disposizioni nel TU ambiente in vigore dal 13 agosto 2017. – Spiega Carola Baruzzo referente sindacale della CNA della Spezia -. La nuova disciplina apporta novità e abroga norme precedenti con l’obiettivo di favorire un’importante riduzione dell’utilizzo dei sacchetti di plastica visto il significativo impatto sull’ambiente di tali rifiuti, una finalità dal punto di vista della sostenibilità ambientale che non può che essere condivisibile.

Tuttavia non possiamo non sottolineare che tali disposizioni rappresentano al momento per le piccole e medie imprese una complicazione e un onere aggiuntivo. Perché spesso nelle pi   dettaglio

03-01-2018

MUD 2018: pubblicate le nuove istruzioni e la nuova modulistica

Gli uffici CNA CETUS sono a disposizione per chiarimenti e supporto nell'adempimento delle pratiche

Sono state pubblicate (Decreto Presidente Consiglio dei Ministri 28 dicembre 2017, pubblicato nella GU n.303 del 30/12/2017 SO n. 64) le nuove istruzioni e la nuova modulistica per la presentazione del MUD 2018 relativo all'anno 2017, che sostituiscono quelle utilizzate l'anno scorso.

La dichiarazione annuale, da inviare entro il 30/04/2018, resta articolata in 6 Comunicazioni:
1. Comunicazione Rifiuti
2. Comunicazione Veicoli Fuori Uso
3. Comunicazione Imballaggi (composta dalla Sezione Consorzi e dalla Sezione Gestori Rifiuti di imballaggio)
4. Comunicazione Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche
5. Comunicazione Rifiuti Urbani, Assimilati e raccolti in convenzione
6. Comunicazione Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche

Rispetto al 2017 sono state introdotte alcune modific   dettaglio

02-01-2018

Record di bollicine per le festività.

750 milioni di euro la spesa degli italiani per novantacinque milioni di bottiglie.

Spumante batte Champagne 10 a 1

Spumante batte Champagne 10 a 1. Per le bollicine italiane, insomma, una vittoria “senza se e senza ma”. La stima è del Centro studi CNA nell’indagine di fine anno. Un risultato ancora migliore dell’anno scorso, quando il rapporto si era fermato sul 9 a 1. Frutto della ripresa dell’economia, sia pur fragile, destinata a segnare una crescita del 4% delle bollicine vendute nel lungo arco delle festività di dicembre-gennaio, partite con il ponte dell’Immacolata, passate per il Natale e con ancora di fronte l’evento clou per questo consumo – la notte che saluta il 2017 e dà il benvenuto al 2018 – e l’Epifania, “che tutte le feste porta via” ma non porta via la voglia di brindare, sia pure con gusto e moderazione. In un Paese che non è tornato ai livelli di mercato pre-crisi ma che, nel consumo di vini spumanti naziona   dettaglio

02-01-2018

5 miliardi per i cenoni di Natale e Capodanno

Cinque miliardi di spesa tra Natale e Capodanno. Un +2 per cento rispetto all’anno scorso.

Insomma, italiani attenti al portafoglio sì, ma senza badare a spese per il cenone. E’ la tendenza che si fa strada nel nostro Paese all’approssimarsi delle festività più attese da grandi e piccini. E dei rispettivi pasti principali, alla vigilia delle due date simbolo del periodo. E’ quanto rileva una indagine condotta dal Centro studi CNA.

In un andamento a luci e ombre, proprio le spese per il cenone sono saldamente posizionate sul fronte della crescita, con viaggi e benessere, un trend che premia l’auto-soddisfazione sulle spese per gli altri, a cominciare dai regali. Rispetto agli striminziti budget degli anni di lunga crisi, quindi, l’extra – 1,3 miliardi in più solo di tredicesime, cresciute quest’anno a 33,7 miliardi - viene dedicato a soddisfare, prima di tutto, i bisogni propri e dei familiari più stretti, in precedenza compres   dettaglio

22-12-2017

Auguri di Buone feste

Da parte della CNA della Spezia i migliori auguri di Natale e anno nuovo

Gli uffici di via Padre Giuliani e le sedi provinciali saranno chiusi il 27, 28 e 29 dicembre.

Tanti auguri da parte di tutti noi.

22-12-2017

Passato il livello d’allerta meteo resta l’emergenza per le imprese collocate lungo il fiume Magra.

La notte tra l’11 e il 12 dicembre il fiume Magra ha superato il livello di guardia ed è esondando in alcuni punti.

L’attenzione a quanto è accaduto è calata, rientrato il livello d’allerta e l’emergenza, ma diverse attività hanno subito allagamenti e stanno ancora procedendo con la conta dei danni.

“Passata la paura per la piena la situazione è rientrata, ma per noi non è così. – Spiega Gian Paolo Bertorello, associato CNA e titolare del porticciolo turistico e residence Marina 3B -. Dieci giorni fa abbiamo subito un evento paragonabile a quanto accaduto nel 2009 e 2010. I locali dell’attività ricettiva hanno subito un allagamento di un metro d’acqua mentre il livello in banchina era di tre metri. I quadri elettrici, i locali della reception e del campeggio si sono allagati. Stiamo procedendo con la conta dei danni e una media approssimativa raggiunge circa i cinquantamila euro. L’attività si estende su una superficie di un ettaro   dettaglio

Pagina generata in 1.109071969986 secondi