News

12-01-2018

Balneatori: l'analisi del parlamento europeo sulle concessioni balneari conferma la linea sindacale CNA

Presidenza CNA Balneatori, approvato il Documento per il confronto territoriale con le forze politiche e istituzionali.

Si è svolta a Roma il martedì 9 gennaio la riunione di Presidenza di CNA balneatori, alla quale era presente anche il Presidente CNA balneatori La Spezia Fulvio Campodonico.

In tale sede è stato approvato e firmato il documento (disponibile in allegato) attraverso il quale, nell’ambito delle proposte e delle iniziative della nostra Confederazione, programmare il confronto a livello territoriale con le forze politiche e istituzionali sui temi della questione balneare italiana per la Legislatura 2018-2023.

"L'analisi del Parlamento europeo sulle concessioni balneari, - ha commentato Cristino Tomei, coordinatore nazionale CNA Balneatori - conferma in pieno la linea sindacale di CNA Balneatori sul Legittimo affidamento e doppio binario. Continuiamo la nostra azione sindacale e giuridica per affermare, secondo i principi comunita   dettaglio

11-01-2018

San.Arti: campagna iscrizione volontari per il 2018

Si apre la seconda finestra d’iscrizione dal 1 gennaio 2018 al 31 maggio 2018.

San.Arti. ha valutato utile la riapertura dei termini per le iscrizioni volontarie degli imprenditori e dei familiari.

L’iscrizione al Fondo di assistenza sanitaria integrativa San.Arti. per i soggetti sopra indicati è volontaria.

PRINCIPALI PRESTAZIONI
Il Fondo SAN.ARTI. fornisce prestazioni di assistenza sanitaria integrativa ai propri Iscritti.
Sono previsti differenti Piani sanitari per ogni tipologia di Iscritto volontario: Titolare, Socio, Collaboratore; Famigliare fino a 14 anni; Famigliare sopra i 14 anni.
Di seguito riportiamo le principali prestazioni del Fondo riservate gli Iscritti volontari: il rinnovo dei Piani sanitari per l’anno 2018 ha confermato e implementato le prestazioni dei Piani precedenti, con miglioramenti importanti e significativi, a parità di condizioni contributive per l’Iscritto.
• PACC   dettaglio

11-01-2018

In vigore il divieto di corrispondere la retribuzione attraverso denaro contante dal 1° luglio 2018

Un vademecum sulle nuove disposizioni di legge del Consulente del Lavoro CNA Franco Baudone.

Con alcune disposizioni inserite nei commi da 910 a 914 dell’art. 1 della legge 27 dicembre 2017, n. 205, il Legislatore impone, per qualsiasi prestazione lavorativa sia subordinata che autonoma, la piena tracciabilità, a partire dal 1° luglio 2018, delle retribuzioni e dei compensi.

Il divieto di corrispondere la retribuzione, compresi gli anticipi, attraverso il denaro contante direttamente al lavoratore, a prescindere dalla tipologia contrattuale intercorrente, viene evidenziato nel comma 911.

Vi rientrano:

- i rapporti di lavoro subordinato ex art. 2094 c.c. il quale definisce prestatori di lavoro subordinato coloro che si obbligano mediante retribuzione a collaborare nell’impresa, fornendo il proprio lavoro intellettuale o manuale alle dipendenze e sotto la direzione dell’imprenditore. Il successivo art. 2095 c.c. li distingue in d   dettaglio

10-01-2018

CNA La Spezia Installazioni e Impianti ricorda che i controlli e la manutenzione sono indispensabili per la sicurezza degli impianti.

Sei vittime in un giorno tra Liguria, Piemonte e Friuli: il monossido di carbonio continua drammaticamente a uccidere

Le esalazioni causate da impianti di riscaldamento difettosi hanno ucciso sei persone ieri in Italia. In inverno il monossido di carbonio diventa tragicamente un killer. Un’intera famiglia in provincia di Alessandria è stata uccisa dall’aria saturata dal gas diffuso dal malfunzionamento di una stufa a metano. In provincia di Udine due anziani coniugi sono morti dalle esalazioni degli impianti a gas con cui veniva riscaldata la loro casa. Una donna a Savona è stata trovata senza vita nel suo appartamento per un malore e il contemporaneo guasto alla calderina. Sono morti tragiche che allarmano e riportano l’attenzione sull’indispensabilità di effettuare verifiche preventive ai sistemi domestici.

“Il controllo e la corretta manutenzione dell’impianto di riscaldamento della propria casa è fondamentale per ragioni di sicurezza – spiega Errico Castell   dettaglio

08-01-2018

CNA informa su abolizione scheda carburante a partire da luglio 2018

A partire da luglio 2018 viene abolita la scheda carburante e la detraibilità IVA è garantita solo se il pagamento avviene con mezzi tracciabili.

CNA informa le imprese che l’estate 2018 porterà una grande novità per i soggetti titolari di partita IVA relativamente alle flotte aziendali, sia per i mezzi esclusivamente strumentali, sia per quelli a deducibilità ridotta. La scheda carburante, comunemente utilizzata per tracciarne l’acquisto da parte di professionisti e imprese, viene abolita e cambiano le regole per avere accesso alle detrazioni IVA.

Si tratta dell’effetto di un emendamento approvato dalla Commissione Bilancio della Camera al disegno di legge di Bilancio 2018 che di fatto cambia la disciplina fiscale delle operazioni di acquisto di carburanti. Nello specifico la scheda sarà abrogata a partire dal 1° luglio 2018, in virtù dell’obbligo di emissione della fattura elettronica. Ne consegue anche una nuova prescrizione relativamente alla detraibilità dell’IVA, che p   dettaglio

08-01-2018

Corsi in partenza di primo soccorso e per lavoratori neo assunti

Al via i corsi formativi e di aggiornamento di CNA Ecipa 2018

Corso Primo Soccorso
dal basso Rischio di 12 ore ed Alto rischio di 16 ore:
15.01.2018 - Sarzana Hotel Al Sant'Andrea , Via Variante Aurelia, ore 17.00
18.01.2018 - CNA La Spezia, Via P.Giuliani 6, ore 17.00
Ricordiamo per alto rischio si intendono quelle imprese con codice rischio INAIL superiore a, 25 con almeno 5 dipendenti.

Corso Lavoratori neo assunti da svolgere entro 60 gg dall'assunzione
16 /01/18 - Sarzana (c.s) alle 8.30 - Basso Rischio
22 /01/18 - La Spezia (c.s) alle 8.30 - Altop e Medio Rischio

per informazioni contattare CNA ECIPA tel. 0187 598080

08-01-2018

CNA Fita Liguria: “Il Governo revochi immediatamente gli aumenti delle tariffe. La rete è inadeguata."

“Chiediamo al Governo di revocare immediatamente gli aumenti delle tariffe autostradali riconosciuti ai concessionari come ogni inizio d’anno”. Dichiara il presidente CNA Fita Liguria Pier Luca Mainoldi

“Il mondo dell’autotrasporto sembra avere una sola certezza – prosegue Mainoldi – il primo gennaio, inesorabilmente, arrivano gli incrementi dei pedaggi a fronte di miglioramenti della qualità del servizio solo presunti. Non sono riscontrati dagli utenti, infatti, e in particolare dalle associazioni degli autotrasportatori professionali, cui non è riconosciuta voce in capitolo, autentici figli di un dio minore che devono solo pagare e tacere. Eppure, nei costi di un’azienda di autotrasporto di merci per conto terzi, i pedaggi autostradali, con un impatto di circa il 10 per cento, rappresentano la terza voce di costo dopo personale e carburante. Un vettore che esegue trasporti di linea nazionali effettua oltre il 70 per cento della sua percorrenza annua su autostrade a pedaggio”.

“E’ venuto il momento – sottolinea Il Presidente CNA Fita Liguria - di aggiornare   dettaglio

05-01-2018

Approvate linee guida per prevenire il rischio biologico nei servizi necroscopici e onoranze funebri

Al fine di minimizzare il rischio di contrarre una malattia infettiva nello svolgimento delle diverse attività

Si informa che la Conferenza Stato-Regioni, con l’ Atto n. 198 del 9/11/2017, ha approvato le linee guida per la prevenzione del rischio biologico nel settore dei servizi necroscopici, autoptici e delle onoranze funebri.

Dal momento che tutti i soggetti deceduti devono essere considerati potenzialmente infetti per chiunque ne venga a contatto diretto, l'obiettivo perseguito dalle linee guida è quello di minimizzare il rischio di contrarre una malattia infettiva nello svolgimento delle diverse attività degli addetti ai servizi necroscopici, autoptici e delle pompe funebri, evidenziando i punti critici a maggior rischio di trasmissione nell'ambito delle procedure operative adottate, per i quali risulta necessario garantire standard ambientali minimi e misure organizzative, informative e formative adeguate.

Le linee guida non sono ancora   dettaglio

05-01-2018

Possibilità di circolazione di attrezzature non confromi

Cetus informa in merito alla cessione di attrezzature, dispositivi di protezione individuale e impianti non conformi

Si informa che, la Commissione Interpelli in materia di sicurezza sul lavoro, presso il Ministero del lavoro fornisce indicazioni, in risposta ad un quesito posto dalla Regione Friuli Venezia Giulia (Interpello n. 1 del del 13/12/2017), sulla possibilità di circolazione (vendita, noleggio, concessione in uso o locazione finanziaria) di attrezzature, Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) e impianti non conformi perché privi delle necessarie condizioni di sicurezza, alla luce di una recente sentenza della Cassazione Penale, Sez. 3, 01 ottobre 2013, n. 40590.

La Commissione ritiene che sia possibile la circolazione, in deroga al divieto imposto nel TU sicurezza, quando non vi sia previsione di utilizzo, ma con esclusivo e documentato fine demolitorio o riparatorio per la messa a norma, nonché la mera esposizione al pubblico.

05-01-2018

Nuova norma sui sacchetti bio a pagamento

Nota alle imprese sul tema da parte di CNA

“I prezzi dei sacchetti di frutta e verdura varieranno da un minimo di 2 fino ad un massimo di 10 centesimi. I sacchetti, rigorosamente biodegradabili, non potranno essere riutilizzati una seconda volta. Il divieto è imposto per motivi igienici, anche se i critici del provvedimento sostengono che sia una scelta dettata più dai ricavi per lo Stato che per motivi di sicurezza alimentare e ambientale. Non è un mistero che parte del ricavo generato dalla vendita dei sacchetti a pagamento sarà poi girato alle casse dello Stato dagli esercenti sotto forma di Iva e imposta sul reddito. D’altronde, 2 centesimi non fanno rumore, anche se alla lunga quei centesimi per ciascuna busta potrebbe avere una ripercussione economica importante sul portafoglio di ciascuno.

Come CNA abbiamo criticato non solo il provvedimento ma come è stato approvato in Par   dettaglio

04-01-2018

Fondo strategico regionale a sostegno delle cooperative sociali

Finanziamenti agevolati (di minimo 10mila euro e massimo 50mila euro, fino all’80% del piano di sviluppo), rimborsabili in 6 anni, attraverso il fondo rotativo, a sportello.

Fondo strategico:Finanziamenti per il sostegno e lo sviluppo delle attività delle Cooperative sociali e dei loro Consorzi attraverso il Fondo strategico regionale (stanziamento 500mila euro).

Le cooperative potranno utilizzare il finanziamento per l’acquisto di macchinari, attrezzature, arredi, software; opere murarie, spese di progettazione; costi per rilascio di garanzie a supporto del finanziamento.

Il piano di sviluppo deve essere avviato successivamente alla presentazione della domanda di finanziamento, gli interventi devono essere realizzati entro 18 mesi dalla concessione del finanziamento e la rendicontazione deve essere inviata entro 60 giorni dal completamento dell’intervento.

Possono accedere alle agevolazioni due tipologie di cooperative sociali:

la prima tipologia, che rappresenta circa il 60% della cooperazi   dettaglio

04-01-2018

Contributi per la partecipazione a fiere ed eventi per l’internazionalizzazione

Una misura mesa a disposizione dalla Camera di Commercio

La Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura Riviere di Liguria, mette a disposizione delle micro, piccole e medie imprese con sede legale o sede operativa nel territorio di propria competenza, per supportare il processo di internazionalizzazione, dei contributi allo scopo di favorire la partecipazione a fiere ed eventi in Italia e all’estero, nel rispetto della legislazione vigente “de minimis”. A tal fine ha stanziato l’importo di Euro 75.000.

Con delibere di Giunta camerale n. 107 del 2 ottobre 2017, n. 131 del 9 novembre 2017 e con determinazione del Dirigente dell’Area Sviluppo economico n. 474 del 21 novembre 2017 è stato approvato il Bando a sportello per l’erogazione di contributi per la partecipazione a fiere ed eventi per l’internazionalizzazione.

La Camera di Commercio estende i benefici economici previsti dal presente band   dettaglio

04-01-2018

Gestione Pneumatici Fuori Uso (PFU)

Nuovi importi dei contributi per il Consorzio Ecotyre per il 2018

Sono stati pubblicati nel sito internet del Consorzio Ecotyre, i nuovi importi dei contributi ambientali per il 2018 da applicare fino al 31/12/2018 per la gestione dei pneumatici fuori uso (PFU) nel mercato del ricambio del Consorzio Ecotyre.

I nuovi importi, sensibilmente aumentati rispetto a quelli precedenti, sono consultabili nella Sezione "Il sistema di gestione PFU", selezionando "Contributo ambientale" e nella tabella allegata.

In merito al contributo ambientale PFU ricordiamo che:
- l'importo è fissato in Euro/pneumatico (IVA esclusa) a seconda delle diverse tipologie e del peso dei pneumatici;
- l'importo del contributo deve essere indicato sul documento fiscale (fattura/scontrino fiscale/ricevuta fiscale) di vendita dei pneumatici in riga separata, con la seguente dicitura "   dettaglio

04-01-2018

Sistri, proroga anche per il 2018

Sono state confermate e riproposte anche per il 2018 le disposizioni già previste per il 2017.

Si informa che, in tema di SISTRI, con la legge di bilancio 2018 (Legge 27 dicembre 2017 n.205 pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.302 del 29/12/2017), art.1 commi 1134 e 1135 sono state confermate e riproposte anche per il 2018 le disposizioni già previste per il 2017.

Pertanto resta confermato che fino al subentro del nuovo concessionario, e comunque non oltre il 31/12/2018, NON si applicano le sanzioni per la violazione delle regole di funzionamento del sistema, ad eccezione di quelle relative all'omessa iscrizione e all'omesso pagamento del contributo, applicabili già dal 1/4/2015;

Per l'omessa iscrizione e l'omesso pagamento del contributo le sanzioni sono ridotte del 50%, ma solo fino al 31/12/2018 e comunque la data di subentro del nuovo concessionario. Quindi i nuovi importi delle sanzioni applicabili vanno da 7.75   dettaglio

04-01-2018

Divieti di circolazione 2018 per i veicoli di massa superiore a 7,5 tonnellate

Direttive e calendario per le limitazioni alla circolazione stradale fuori dai centri abitati nell'anno 2018 nei giorni festivi e particolari.

Il Decreto 19 Dicembre 2017, recante il calendario dei divieti di circolazione fuori dai centri abitati per l’anno 2018 per i veicoli di massa superiore a 7,5 tonnellate, è stato pubblicato nella Gazzetta Ufficiale Serie Generale n° 303 del 30 Dicembre 2017.

Il CALENDARIO 2018 contiene un monte ore complessivo di divieti (986 ore - 86 giorni comprensivi delle domeniche e dei giorni festivi che cadono di giorno feriale) analogo a quello stabilito per l’anno 2017 ed inferiore a quello del 2015, 2014 e 2013 (rispettivamente 1.005, 1.096 e 1.104 ore) ma con qualche ora in meno di divieto che cade nei giorni lavorativi (sempre rispetto all’anno 2017).

Si riporta l'articolo 1.

E' vietata la circolazione, fuori dai centri abitati, ai veicoli ed ai complessi di veicoli, per il trasporto di cose, di massa complessiva massima autorizz   dettaglio

Pagina generata in 1.2314307689667 secondi