News

Modifiche in materia di classificazione dei rifiuti

precisazioni

23 giugno 2017
Il decreto legge recante "Disposizioni urgenti per la crescita del Mezzogiorno" contiene anche una disposizione in materia di classificazione dei rifiuti.
Viene sostituita una parte della premessa (numero da 1 a 7) all'introduzione dell'allegato D alla Parte IV sui rifiuti del DLGS 152/06 “TU ambiente” con la seguente:
"1. La classificazione dei rifiuti è effettuata dal produttore assegnando ad essi il competente codice CER ed applicando le disposizioni contenute della Decisione 2014/955/UE e nel regolamento (UE) n. 1357/2014 della Commissione, del 18 dicembre 2014".

Viene quindi chiaramente definito che la classificazione dei rifiuti è a carico del produttore degli stessi, che dovrà seguire le disposizioni riportate nelle norme comunitarie indicate.
Non è certo una novità ma piuttosto una precisazione chiara che dovrebbe evitare l’errore di credere che a detta classificazione debba provvedere il trasportatore o l’impresa di recupero e/o smaltimento finale, solo perché spesso sono loro i materiali compilatori del formulario di trasporto.

Il Decreto legge è in vigore dal 21/6/2017 e dovrà essere convertito in legge entro 60 giorni.

TAG: 

Pagina generata in 0.24145579338074 secondi