News

Gestione terre e rocce da scavo

Pubblicato il nuovo regolamento in vigore dal 22 agosto 2017

10 agosto 2017
E' stato pubblicato il nuovo regolamento (DPR 13 giugno 2017 n. 120) che reca disposizioni di riordino e di semplificazione della disciplina inerente le terre e rocce da scavo, in attuazione del decreto cosiddetto "Sblocca Italia".

Il provvedimento si pone l'obiettivo di definire un quadro normativo di riferimento completo e coerente con la disciplina nazionale e comunitaria, assorbendo in un testo unico le numerose disposizioni oggi vigenti che disciplinano la gestione e l'utilizzo delle terre e rocce da scavo.
Definisce infatti le regole per:
- la gestione delle terre e rocce da scavo qualificate come sottoprodotti provenienti da cantieri di piccole e grandi dimensioni;
- il deposito temporaneo delle terre e rocce da scavo;
- l'utilizzo nel sito di produzione delle terre e rocce da scavo escluse dalla disciplina dei rifiuti;
- la gestione delle terre e rocce da scavo nei siti oggetto di bonifica.

Il decreto entra in vigore il 22 agosto 2017 e da questa data abroga le norme finora vigenti in materia (DM 161/2012, l'art. 184-bis, co. 2 bis del TU ambiente e gli artt. 41 co.2 e 41 bis della L. 98/2013).

Sono tuttavia previste disposizioni transitorie per progetti e piani già approvati o con procedura in corso alla data del 22 agosto prossimo.

Pagina generata in 0.40416789054871 secondi